Cervello e Comportamento Criminale

Prezzo: € 17,90
Descrizione

Autore: Monica Capizzano

Genere: Saggistica - Scientifica

Form. (mm.) 202 x 130

Pag. 190

ISBN – 978-88-6354-836-5

 

L’essere umano è il suo cervello. È interessante notare la linea di confine che si crea tra deficienza o inabilità mentale e l’essere vittima ma anche tra deficienza o l’inabilità mentale ed il profilo del reo. Esistono alcuni genotipi che sono stati associati ad un comportamento sociopatico, più genericamente criminale, o ad un comportamento aggressivo che può sfociare in un comportamento violento nei confronti del prossimo. È necessario che la genetica interagisca con l’ambiente affinché si determinino delle condizioni particolari e, non meno importante, è necessario che vi sia una vittima. L’elemento più interessante è la non indispensabilità di una patologia mentale o di una disabilità mentale manifesta, per riscontrare alterazioni genetiche che in un caso remoto possono portare ad un comportamento antisociale. Se si effettuasse un’analisi di risonanza magnetica funzionale a largo spettro su un numeroso campione, esponendo i soggetti a stimoli critici con valenza emozionale, si riscontrerebbe che un ristretto gruppo dei soggetti presenta una soglia di attivazione anormale di quelle aree che vengono definite critiche per il comportamento aggressivo o per il rischio di comportamento sociopatico. Quindi, se uno di questi soggetti fosse un giorno sospettato di omicidio, saremmo autorizzati ad avvalerci di questi risultati in sede processuale o investigativa, anche se un’indagine individuale su più fronti (psicologico, neurologico ed investigativo) potrebbe fornire un miglior quadro del soggetto, permettendo un miglior utilizzo in campo processuale.

Informazioni base
Prodotto nr.: AD129

Contatti

Arduino Sacco Editore Luigi Barzini, 24
00157 Roma

Telefono: 064510237
arduinosacco@virgilio.it